Web design: quanto conta la grafica per un sito internet

Usabilità, navigabilità e user experience: tutti gli aspetti su cui influisce il graphic design

L’immagine sul web è (quasi) tutto. Un sito internet, dunque, non può prescindere da una progettazione grafica professionale. I contenuti, seppur di qualità, non possono fare a meno di un’idea grafica coerente, in grado di migliorare il visual appeal dell’azienda e di comunicare in maniera efficace servizi, prodotti e valori.

Dalla scelta dei colori alla distribuzione dei contenuti all’interno delle pagine, dalle voci del menù alle immagini, tutto deve essere studiato nei minimi dettagli: ogni elemento influisce sulla user experience e contribuisce all’usabilità stessa del sito.

Ma come si costruisce l’interfaccia grafica di un sito? Quali sono gli elementi da tenere in considerazione? Abbiamo fatto queste e altre domande al nostro art director, nonché web designer, che ci ha svelato anche le possibili evoluzioni future del web design.

Ciao Massimo. Perché la grafica è importante per un sito web?

L’impatto visivo determina la prima impressione dell’utente. Ancor prima di leggere i contenuti, l’occhio viene colpito dai colori, dai video, dalle immagini. Inutile dire che se un sito non è bello da vedere il rischio che il visitatore lo abbandoni presto è molto alto.

Il design, inoltre, non solo definisce lo spirito del brand, ma influisce anche sulla percezione che gli utenti avranno di quest’ultimo. Se il sito è curato e ha una buona organizzazione dei contenuti, infatti, l’azienda verrà percepita come seria e professionale. Infine, non bisogna dimenticare che la progettazione grafica è importante anche per l’usabilità, ovvero la facilità di navigazione delle varie pagine.

Quali sono i primi passi da compiere quando si deve progettare un layout grafico?

Prima di iniziare a progettare è fondamentale incontrare il cliente per conoscere l’azienda, i prodotti, il mercato e il target di riferimento. Solo dopo un incontro preliminare si può lavorare sulla struttura del sito e dare il via libera alla creatività.

In fase di progettazione, però, il web designer non può dare valore solo all’aspetto estetico: la grafica, oggi, deve necessariamente combinarsi con altri fattori perché siamo in un momento in cui l’usabilità del sito internet è un elemento prioritario. Il grafico, quindi, deve mettere al primo posto i bisogni dell’utente, poi la creatività.

Mi spiego meglio: quando ho iniziato a lavorare con il web, i siti si realizzavano con Flash. Non esistevano regole precise e la user experience non era una prerogativa. I grafici davano libero sfogo alle loro abilità creative realizzando animazioni, scritte, illustrazioni in grado di stupire l’utente. Adesso non è più così. Bisogna curare con attenzione gli aspetti funzionali: un sito deve essere bello, ma non può rinunciare all’usabilità, alla velocità di consultazione e alla navigabilità sui diversi dispositivi.

E quali sono gli elementi su cui un grafico lavora per garantire l’usabilità e una buona user experience?

È importante lavorare sulla distribuzione dei contenuti in homepage e nelle varie pagine, creando un’interfaccia grafica chiara, che differenzi in modo evidente le varie sezioni. Gli spazi ben delimitati aiutano il visitatore: lo orientano, gli permettono di capire cosa deve fare e dove cliccare. La velocità è un altro fattore da tenere in considerazione: gli utenti hanno sempre meno tempo e permettere loro di trovare in poco tempo quello che stanno cercando è fondamentale.

Un web designer, poi, deve mantenere sempre la coerenza all’interno delle pagine. Fin dall’inizio della progettazione deve determinare delle regole per i font, la posizione dei titoli all’interno della pagina, l’interlinea, i blocchi di testo, i pulsanti di call to action. Darsi una linea guida è funzionale per rendere il sito riconoscibile e aiutare l’utente a familiarizzare con la grafica.

Per aiutarlo ulteriormente, costruiamo menù con poche voci e font facilmente leggibili. Inoltre, all’interno di ogni pagina inseriamo anche le cosiddette breadcrumb, le briciole di pane: sono una riferimento per il visitatore per capire in quale sezione del sito si trova e consentono, con un solo click, di tornare alla categoria principale o all’homepage.

Quanto influiscono i dispositivi mobile sulla progettazione grafica?

La maggior parte degli utenti naviga da mobile quindi il responsive design è una priorità: tutti gli elementi grafici che decidiamo di utilizzare devono essere adattabili e leggibili su ogni dispositivo. Per questo, durante la fase creativa, bisogna immaginare il sito suddiviso in blocchi di contenuto e prevedere come questi si comporteranno sui vari display. L’obiettivo del web designer non deve essere la trasposizione fedele dei contenuti, ma una resa grafica ottimale in qualsiasi circostanza.

Ci sono altri elementi che contribuiscono al successo di un sito?

La scelta dei colori, che devono essere coerenti con il brand e con i suoi valori. La psicologia del colore, della quale ti ho parlato nella precedente intervista sul logo design, infatti, non è importante solo per la corporate identity: le tonalità influiscono sulla percezione del brand anche sul web ed è importante sceglierle con cura per comunicare il giusto messaggio.

Cosa dire, poi, delle foto e dei video? Negli ultimi anni sono sempre più utilizzati. Se ben realizzati, colpiscono l’utente, suscitano un’emozione e restano impresse nella mente più di mille parole.

Infine, uno degli aspetti che più di tutti contribuisce alla realizzazione di un sito di successo è il confronto constante tra web designer e web developer. Interfaccia grafica e sviluppo web sono due aspetti complementari: uno non può fare a meno dell’altro per garantire ai visitatori una buona usabilità e la velocità di navigazione. Il vantaggio di affidarsi a un’agenzia è proprio questo: avere a disposizione professionisti, con un elevato know how, che ogni giorno lavorano fianco a fianco per far sì che parte estetica e funzionale siano estremamente coerenti e coese.

Prospettive future. Quali saranno secondo te i possibili scenari del web design?

Il web design ruoterà sempre più intorno ai bisogni dell’utente. Per questo sarà fondamentale capire quello che pensa e quello di cui ha bisogno. Probabilmente l’uso dei chatbot e delle interfacce vocali diventerà predominante e il lavoro del web designer cambierà ancora una volta.

Gli utenti non navigheranno più all’interno del sito, non si sposteranno da una pagina all’altra per leggere le informazioni, ma faranno sempre più richieste scritte o vocali. Sarà necessario, quindi, pensare a grafiche in grado di comunicare in modo semplice e intuitivo quello che l’utente sta cercando. Si parlerà più di design dell’interazione: bisognerà strutturare al meglio l’architettura delle conversazioni tra utente e interfaccia vocale per offrire un’esperienza sempre più soddisfacente.

[wpdevart_facebook_comment curent_url="https://studioreclame.it/blog/grafica-e-design/istruzioni-per-realizzare-logo-design/" order_type="social" title_text_color="#000000" title_text_font_size="22" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="2" ]